Ricordi di Anna Frank

Foto di Anna Frank

 

 

Anne Frank è una ragazza tedesca di origine ebrea nata il 12 giugno 1929 a Francoforte sul Meno. Margot, la sorella, ha tre anni e mezzo più di Anne.
La crisi economica, la salita al potere di Hitler e i crescenti sentimenti antisemitici costringono Otto Frank e la moglie Edith, la famiglia Van Daan e il Dottor Dussel, come molti altri ebrei, a lasciare la Germania.

Otto avvia un'attività imprenditoriale ad Amsterdam e la famiglia trova un'abitazione in Merwedeplein.

Con l'aggravarsi della minaccia di guerra in Europa Otto cerca di emigrare con la sua famiglia in Inghilterra o negli Stati Uniti, ma questi tentativi naufragano.
Il 1° settembre 1939 la Germania invade la Polonia e di conseguenza ha inizio la Seconda Guerra Mondiale.

Il 10 maggio 1940 le truppe tedesche invadono il paese e cinque giorni più tardi l'Olanda si arrende. Vengono introdotti provvedimenti antisemitici, Anne e Margot devono frequentare una scuola ebraica. Otto non può più essere il proprietario della sua azienda e assieme alla moglie Edith decide di nascondersi.
Il 5 luglio 1942 Margot Frank riceve una convocazione per l'arruolamento in un campo di lavoro in Germania. Il giorno seguente i Frank entrano in clandestinità. Più tardi si uniscono a loro la famiglia di Hermann Van Pels (un suo dipendente ebreo), gli impiegati, Johannes Kleiman, Victor Kugler, Miep Gies, Bep Voskuijl, e il marito di Miep, Jan Gies, e il capo magazziniere Johannes Voskuijl, padre di Bep. Nel novembre del 1942 arriva l'ottavo clandestino, il dentista Fritz Pfeffer.

Poco prima di entrare in clandestinità, Anne riceve un diario in dono per il suo compleanno. Durante il periodo trascorso nel nascondiglio annota gli avvenimenti dell'alloggio segreto e parla di sé.
Quando il ministro dell'istruzione olandese lancia un appello radiofonico, chiedendo di conservare i diari del periodo di guerra, Anne concepisce l'idea di trasformare il suo diario in un romanzo dal titolo "L'Alloggio segreto". Ma prima di poter portare a termine questo proposito viene arrestata.

Il 4 agosto 1944, dopo più di due anni di clandestinità, vengono scoperti dalle SS e deportati nei campi di concentramento. Il padre di Anne, Otto Frank, è l'unico della famiglia a sopravvivere. La madre di Anna morì di consunzione e, un anno più tardi, morirono Margot e Anna, di tifo. Prima di morire a soli 16 anni nel campo di concentramento di Bergen Belsen, ci insegna il valore della bontà nonostante il mondo disumano in cui si trova a vivere.
Tre settimane dopo la loro morte (1945) gli inglesi liberarono Bergen Belsen.

Immediatamente dopo l'arresto Miep Gies e Bep Voskuijl salvano le carte che compongono il diario di Anne e che sono rimaste nell'Alloggio segreto. Il diario di Anna Frank, fu consegnato, dopo la guerra, al padre di Anna, unico superstite della famiglia.
Il 25 giugno 1947 il diario è pubblicato con il titolo "Het Achterhuis" (L'Alloggio segreto).

 

   

 

Associazione Anna Frank - Arcole (VR), San Bonifacio (VR) - Google+